Inglese

L’inglese per le aziende è ormai un elemento imprescindibile per strutturare un buon business internazionale: partendo da questo concetto abbiamo progettato i nostri corsi di inglese aziendali

METODOLOGIE DIDATTICHE ADOTTATE PER GARANTIRE L’APPRENDIMENTO DELLE REGOLE GRAMMATICALI

L’apprendimento delle regole grammaticali è fondamentale e sta alla base del miglioramento delle competenze linguistiche. Il nostro metodo considera le regole grammaticali importanti come le regole di qualsiasi gioco. Come si fa con le regole di un gioco, si imparano mentre si gioca.

Il nostro approccio segue i seguenti principi:

  • Grammatica deduttiva: partire da una regola della lingua, spiegarla e poi farla ritrovare e applicare in diverse forme, testi ed esercizi
  • Grammatica intuitiva: partire da un testo, da uno o più esempi di lingua per arrivare poi ad estrapolare una regola
  • Attuare dei percorsi di “scoperta” grammaticale, senza dare input già strutturati
  • Stimolare l’apprendimento attraverso la scoperta guidata e l’applicazione delle regole in più ambiti di utilizzo

È importante inoltre stimolare l’interattività e la discussione, creando così uno scambio che porta gli studenti a vivere un’esperienza di apprendimento e di confronto. Il coinvolgimento di tutti i componenti della classe è fondamentale ed è per noi priorità che il docente sappia creare la situazione ottimale per alimentare tale scambio.

Esempi di alcune tecniche grammaticali:

  • Proporre testi che si focalizzano su una struttura, lo studente scopre induttivamente le regolarità
  • Fare esercizi che aiutino a memorizzare le regole
  • Ripetere l’utilizzo delle regole in vari contesti (frasi, situazioni)
  • ricostruire le frasi spezzate in modo corretto, riflettendo sui meccanismi di concordanza e sui legami semantici

Il pericolo maggiore nella didattica della grammatica è la mancanza di motivazione da parte degli studenti.
Motivare gli studenti ad acquisire la lingua rimuovendo le possibili fonti di stress, ansia, noia e facendo leva sulle naturali propensioni verso la novità, il piacere, la sfida.

  • Piacere di vincere delle sfide
  • Piacere di sistematizzare e di risolvere problemi
  • Gioco a squadre e cruciverba, ascolto di canzoni, visione di video

METODOLOGIE DIDATTICHE ADOTTATE PER RAFFORZARE LE CAPACITÀ DI COMPRENSIONE ED ESPRESSIONE IN FORMA SCRITTA

La scrittura è forse l’abilità linguistica più complessa, persino nella propria lingua madre. Pur sottostando a quasi tutte le norme che regolano il parlato, l’ascolto e la lettura, la scrittura ha sviluppato anche peculiarità che invece non si ritrovano nelle altre tre abilità e che, per questo, hanno reso la capacità di scrivere bene, addirittura un talento.

La nostra metodologia si basa sull’acquisizione di tecniche mirate allo sviluppo degli skill necessari per la comprensione e l’espressione scritta, di testi in Inglese.

Lo studente sarà accompagnato all’utilizzo di tecniche mirate allo sviluppo di abilità di comprensione e di lettura selettiva/globale, quali:

  • Previewing – dal titolo capire in generale l’argomento
  • Visualizing – inserire il testo in un contesto
  • Answering and asking questions – tirare fuori le domande per cercare le risposte o viceversa
  • Summarizing – esercitarsi nel riepilogo individuando le informazioni importanti
  • Skimming – saper scorrere veloce per avere un idea sommaria sui contenuti

METODOLOGIE DIDATTICHE ADOTTATE PER RAFFORZARE LE CAPACITÀ DI COMPRENSIONE ED ESPRESSIONE IN FORMA ORALE E PER L’APPRENDIMENTO DELLA PRONUNCIA

  • Ascolto: è la prima language skill che mettiamo in pratica nella vita. Implica l’identificazione di suoni, accenti, inflessioni, intonazioni, ecc. e la comprensione di parole e frasi a livello orale per recepire un messaggio.

Di solito, ci sono due tipi di situazioni in cui possiamo ritrovarci a utilizzare questa abilità linguistica: situazioni interattive e situazioni non-interattive.

Le prime sono rappresentate da conversazioni faccia a faccia o al telefono e comportano un’interazione con un interlocutore, a cui possiamo chiedere spiegazioni, chiarimenti, o semplicemente di ripetere e parlare più lentamente.

Le seconde, invece, sono costituite da tutte quelle situazioni in cui l’ascolto è “passivo”: radio, televisione, registrazioni, conferenze, ecc.
In questi casi non abbiamo l’opportunità di interagire con l’interlocutore e pertanto richiedono solitamente uno sforzo maggiore.

  • Parlato: è la seconda abilità linguistica e ed è strettamente legata alla capacità di ascolto, in quanto insieme rappresentano il fulcro primario della comunicazione.

Parlare, così come scrivere, implica tante altre micro-abilità che permettono di veicolare al meglio un messaggio: ad esempio, il tono, il registro, la pronuncia, il ritmo, l’intonazione, ecc.
Tutte queste caratteristiche sono parte integrante di questa abilità linguistica e, di conseguenza, la mancanza di anche una sola di tali caratteristiche può compromettere l’efficacia comunicativa del messaggio che vogliamo veicolare.

L’insegnate guiderà lo studente attraverso il riconoscimento di processi di ascolto capaci di fornire suggerimenti per comprendere meglio ciò che ascoltano. Un ruolo fondamentale hanno anche esercizi pratici fondamentali poiché i testi didattici abitualmente forniscono pochi esercizi sulla lingua parlato reale.
Per tale motivo la nostra metodologia considera fondamentale l’utilizzo di video e audio presi da internet e da varie fonti (libri, cd rom, film, video).

Il nostro archivio raccoglie numerosi contributi legati all’attualità e siamo in grado di fornire spunti capaci di soddisfare varie esigenze ed assecondare i più disparati interessi.

Queste tecniche respingono il ruolo passivo, dipendente e sostanzialmente ricettivo dell’allievo; esse, al contrario, comportano la partecipazione sentita e consapevole dello studente, poiché contestualizzano le situazioni di apprendimento in ambienti reali analoghi a quelli che l’allievo ha esperito nel passato (attualizzazione dell’esperienza), che vive attualmente (integrazione qui e ora della pluralità dei contesti) o che vivrà in futuro (previsione e virtualità).

Le tecniche si caratterizzano per:

  • il coinvolgimento degli studenti
  • il controllo costante e ricorsivo (feed-back) sull’apprendimento e l’autovalutazione,
  • la formazione situazionale
  • la formazione in gruppo.

Prendiamo in considerazione quattro gruppi di tecniche attive:

  • tecniche simulative, in cui troviamo il role playing (gioco dei ruoli) per l’interpretazione e l’analisi dei comportamenti e dei ruoli sociali nelle relazioni interpersonali.
  • tecniche di analisi della situazione che si avvalgono di casi reali: nello studio di caso si analizzano situazioni comuni e frequenti
  • dimostrazioni e esercitazioni: esse puntano ad affinare le abilità tecniche e operative mediante la riproduzione di una procedura. Sono complementari e richiedono la scomposizione della procedura in operazioni e in fasi da porre in successione e da verificare ad ogni passaggio.

CONTENUTI DEI CORSI

I contenuti a catalogo sono molto numerosi e vengono scelti in base alle esigenze emerse nelle need sanalysis. Di seguito riportiamo alcuni esempi di:

  • General English
  • Business English
  • Special Purposes

General

Question formation, auxiliary verbs, present perfect
Using adjectives as nouns, narrative tense, past perfect continuous, adverbs and adverbial phrases
Passive, future perfect, future continuous, conditionals and future time clauses
Unreal conditionals, past modals, verbs of the senses
Gerunds & Infinitives, Used to, to be used to, get used to, reporting verbs
Articles, uncountable and plural nouns, quantifiers
Structure after wish, clauses of contrast and purposes, relative clauses
Working out meaning from context, personality, illness and treatment
Clothes and fashion, air travel, confusing adverbs and adverbial phrases
Crime and punishment, weather, expressions with take
Feeling, verbs often confused, the body
Music, sleep, the media
Collocation: word pairs, towns and cities, science
-ed/-ing adjectives and related verbs, business and advertising, prefixes

Business

Projects, meetings
Working Life – describing work, socializing
Customers, customer service, exchanging information
Guests and Visitors, business travel, socializing
Facilities, describing a place of work, meetings
Decisions, decision making, participating in a discussion
Innovation, new ideas, giving a formal presentation
Processes, basic procedure

Special 

  • Negotiating
  • Presenting
  • E-mails
  • Telephoning
  • Human Resourses
  • Finance
  • Legal
  • Accounting
  • Logistics
Contact Us

Contattateci, vi risponderemo quanto prima

Non leggibile? Cambia testo.

scrivi e premi Invio per cercare